Illecita turbativa, con mezzi fraudolenti, promesse e collusioni

L’Autorità Nazionale AntiCorruzione l’8 gennaio 2016 ha cassato brutalmente i primi 4 anni di lavoro del sindaco Mario Lucini deliberando che la bramata terza variante delle paratie “non s’ha da fare” e, la Procura della Repubblica di Como, l’11 gennaio, pochi minuti dopo aver ricevuto la delibera dell’Anac, lo ha pure iscritto nel registro degli indagati in compagnia dei suoi tecnici Antonio FerroGiuseppe CosenzaPietro Gilardoni oltre che al suo predecessore Stefano Bruni e all’Ing. Antonio Viola.

Questo post vuole solo fare un po’ di chiarezza ed è dedicato ad una intervista dei giornalisti Michele Sada e Gisella Roncoroni al presidente di Fondazione Cariplo (fondazione con patrimonio di 7 miliardi di euroGiuseppe Guzzetti.

Intervista apparsa ieri in prima pagina sul quotidiano “La Provincia di Como“.

Titolo dell’intervista? Guzzetti: Lucini deve restare.


 

Qui sotto alcune frasi di Guzzetti riportate nell’intervista:

  • Conosco Lucini ed è una persona di cui ho grande stima;
  • Lucini deve restare. Fiducia al sindaco. Non deve dimettersi;
  • Non credo che Lucini sia un sindaco che abbia fatto delle cose commendevoli o, peggio, che configurino reati o quant’altro;
  • Perché bisogna commissariare Lucini e togliergli il diritto di esercitare le sue competenze? Non la reputo una cosa opportuna;
  • Lucini è persona seria e responsabile, che sa valutare gli interessi della comunità nella giusta misura e quindi si comporterà di conseguenza.

 

Degno di nota è il fatto che Guzzetti abbia risposto alle domande dei giornalisti senza conoscere, per sua stessa ammissione, “le carte”.


 

Al fine di consentire a Guzzetti, e ad altri, prima di esporsi, di conoscere le carte, qui sotto ne pubblico un po’:


1) Comunicato stampa della Procura della Repubblica di Como emesso in data 11 gennaio 2016:
comunicato stampa 11 01 2016 ok

Comunicato stampa Procura della Repubblica pag. 1

comunicato stampa 11 01 12016 ok

Comunicato stampa Procura della Repubblica pag. 2


 

2) Conclusioni delibera Anac n. 1/2016 relative al fascicolo n. 1360/2015 – Terza Variante Paratie del 8 gennaio 2016 a firma Raffaele Cantone:

ANAC - Delibera finale pagina 61ANAC - Delibera finale pagina 62ANAC - Delibera finale pagina 63ANAC - Delibera finale pagina 64


Certo che dopo aver letto “le carte” avrete avuto modo di farvi un’idea della qualità della stampa locale e della gravità della situazione, saluto e comunico di essere lieto di servirvi.

Alessandro Rapinese

0 thoughts on “Illecita turbativa, con mezzi fraudolenti, promesse e collusioni

  • Grazie per i documenti che ha reso accessibili nel comunicato della Procura che va ad aggiungersi alle relazioni ANAC. E’ ovviamente un documento importante che però non aggiunge informazioni dal punto sul percorso dell’appalto rispetto al contenuto dei documenti ANAC. Fondamentali saranno ovviamente le risultanze degli accertamenti.

    Personalmente confermo quanto ho scritto nella mail che le ho inviato l’11/1/2016.

    Sull’informazione ci sono due aspetti. Il primo è la completezza e la coerenza con documenti e fatti, cosa che è molto carente. Il secondo sulla parte politica e qui secondo me c’é la propensione ad allinearsi con l’amministrazione in carica.

    Che succederà del nostro lungolago? Ai posteri l’ardua sentenza.

    Grazie ancora Cordiali saluti Angelo Mambretti ________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *