L’anziano morto senza bara, “Radio 24”, “Il giorno” e “La Provincia”. Differenti modi di trattare una notizia.

In questo post tratterò la diversità di approccio alle notizie tra la radio di Confindustria,  “Radio 24”,  il quotidiano “Il Giorno” ed il principale quotidiano cartaceo comasco, di proprietà del vescovo di Bergamo e diretto dal lecchese Minonzio, “La Provincia”.

La notizia oggetto dell’analisi l’avevo portata all’attenzione del consiglio comunale di Como il 20 giugno 2016 in occasione della discussione della mozione di sfiducia al sindaco Lucini. Quella sera infatti ho accusato il sindaco, tra l’altro, di aver anche distrutto un servizio che prima del suo arrivo funzionava senza problemi: il servizio di sepoltura degli indigenti.

Con l’arrivo di Lucini infatti si sono trovati i soldi per comprare bare da adibire a sedute in piazza Volta ma non si sono più trovati euro per continuare a comprare bare vere da destinare ai servizi sociali per seppellire i nostri concittadini più poveri. Qui sotto il video dell’accusa:

Il sindaco nella replica alle accuse mosse dai consiglieri ha farfugliato cose a vanvera ma non ha detto nulla, nulla, circa il povero 88enne lasciato morto per ben 5 giorni all’Hospice di Como ed allora ho, senza esito, stimolato nuovamente il sindaco a rispondermi nella dichiarazione di voto:

Nulla. Il sindaco del folle caso del defunto lasciato all’Hospice di Como a marcire per 5 giorni non ha detto nulla. Nulla.

Ancora più folle a mio giudizio è che circa il povero anziano nulla, NULLA, abbia scritto il principale quotidiano locale “La Provincia”. Nemmeno una riga.

Stride moltissimo poi che la notizia del povero disgraziato sia stata ritenuta interessante, e pertanto pubblicata, dal quotidiano “Il Giorno” per poi essere addirittura ripresa e rilanciata questa mattina da Alessandro Milan nella sua seguitissima, in tutta Italia, rassegna stampa di “Radio 24”.

Sentite:

 

Qui sotto una foto di Enrico Marletta, redattore de “La Provincia”, presente in aula mentre  il consiglio comunale veniva informato del fattaccio:

Schermata 2016-06-23 alle 15.49.37.png

In questo post un esempio di notizia riportata da molti media e non dal quotidiano del vescovo di Bergamo. Senza dubbio una notizia che avrebbe messo, se pubblicata, il sindaco Lucini, detto da alcuni il “referente politico dell’oratorio di Albate” in pesante difficoltà.

Chiudo questo post presentando una notizia che invece è stata pubblicata solo dal quotidiano del vescovo di Bergamo e, inspiegabilmente (?) non da altri:

Schermata 2016-06-23 alle 17.32.04.png

Questo post per ribadirti di stare ben attento a quello che leggi e, soprattutto, a quello che non ti fanno leggere

Alessandro Rapinese

Il tuo prossimo sindaco.

 

One thought on “L’anziano morto senza bara, “Radio 24”, “Il giorno” e “La Provincia”. Differenti modi di trattare una notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *